…cavo cavo cavo cavo, non dissaldarti !!!

…più che un blog sento il bisogno di rivolgere una supplica a tutti voi amici musicisti.

Vi prego, vi imploro, non trascurate mai i vostri cavi.

E’ perfettamente inutile avere degli strumenti fantastici quando poi usate
dei cavi da €6.99, magari con delle bozze dovute ad anni di cattivo arrotolamento.

I cavi devono SEMPRE essere di eccellente qualità, altrimenti si perdono informazioni
dal vostro suono, è molto semplice.

Vi siete mai chiesti come mai una DI box attiva della Behringer costa €29
mentre l’equivalente della Radial costa €198 ?
Come mai un cavo Proel costa meno di €7 ed un Monster almeno 10 volte tanto?

Mi è successo proprio ieri in studio, il suono di una chitarra non era soddisfacente,
risultava impoverito, poi ho visto che il cavo che usciva dallo strumento era di bassa
qualità, l’ho sostituito con uno dei Monster che sono a disposizione in sala ed il
miglioramento è stato significativo.

I cavi sono fondamentali, date mano al vostro portafoglio e migliorate il vostro suono,
dovete avere cavi all’altezza e dovete mantenerli (visto che sono costosi) in perfetta salute,
arrotolandoli con la giusta tecnica per evitare torsioni che nel tempo possono causare
interruzioni nel conduttore.
(imparare ad arrotolare correttamente i cavi è anche mia materia di insegnamento…)

Consigli per gli acquisti. Controllate i cataloghi di queste marche:
Monster Cable, Vovox, Mogami, sono alcuni di quelli di cui ci si può fidare.

…poi sappiatemi dire!!!!!

😉

R_

Roberto “Robbo” Vigo
Zerodieci Studio

2 Comments:

  1. Enzo Lety Prestinenzi
    novembre 01, 2011

    Parole sante!
    Cominciai a usare cavi di qualità nel ’91, acquistando dei jack e degli xlr della KLOTZ; pagati 35.000 lire ognuno, quando un cavo Proel e simili costavano 3.000 lire. Quegli stessi cavi, non la marca, intendo proprio quelli del ’91, li uso tuttora! Con i cavi di buona qualità, migliora il suono e anche la durata nel tempo, sapendoli trattare bene. Ai Klotz, negli anni, ho aggiunto Planet Waves e George L’s.

  2. Andrea Belmonte
    agosto 13, 2012

    Noi ci troviamo molto bene con i cavi Reference, grande qualità audio e resistenza ai tiraggi veloci tipici dello smontaggio 🙂

Lascia un commento!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *